Facebook

Agility

Lo sport come gioco: un contesto ludico in cui crescere e confrontarsi, simulando la realtà e imparando. Praticarlo individualmente ed in gruppo ci consente di conoscere noi stessi e gli altri rispettando delle regole. Le discipline sportive, nella loro varietà, lasciano emergere le doti del singolo e della squadra, unitamente alla capacità di condividerle, nell’intento di raggiungere quello che non deve essere solo un primato.

Lo sport come interazione e comunicazione: un contesto sociale in cui accettare le differenze. L’obiettivo comune di ogni praticante è quello di migliorarsi cercando, dentro se stesso ma anche nel confronto con gli altri, sempre nuovi stimoli e risorse. L’importanza di raggiungere un compromesso accettabile tra il desiderio e la realtà, tra le potenzialità ed i risultati sapendo coniugare il successo relativo del singolo a quello assoluto del movimento. Lo sport nella cinofilia: l’incontro di due specie diverse. La possibilità che ci viene fornita è quella di dimostrare il grado di simbiosi raggiungibile tra due individualità specie specifiche. L’uomo, nel suo incontro con la natura, ha da sempre ricercato la possibilità di ottenere un equilibrio. Il confronto tra le proprie esigenze e non solo quelle dei propri simili ma anche del mondo circostante ce ne fornisce la chiave. La comunione di intenti che, ad esempio, unisce in un binomio la storia evolutiva dell’uomo e del cane: due realtà il cui incontro risale a tempi remoti e le cui aspettative reciproche, anche se spesso disattese, permangono in una continua evoluzione.

Lo sport come cultura: educazione cinofila e discipline sportive. Possiamo ottenere un risultato sportivo facendo uso di abilità acquisite nel rispetto dei differenti bisogni. Ritroviamo allora nel momento di massima esaltazione di un gesto atletico l’espressione di un cammino di profonda conoscenza. L’Agility Dog si inquadra in questo contesto ideale. L’uomo ed il cane, simulando un ancestrale confronto, si muovono in una armonia di intenti su di un percorso predefinito correndo l’uno al fianco dell’altro. Non è tanto l’obiettivo che li esalta ma il piacere di sentirsi appagati nella loro interazione.

Quella è Agility! Dal singolo campetto di periferia all’erba sintetica del più moderno complesso sportivo, possiamo riconoscerne: i partecipanti, gli ostacoli, i percorsi, gli incitamenti, le acrobazie. Ma solamente quando il nostro cuore si gonfierà in un moto di orgoglio per il raggiungimento di un risultato condiviso: il sorriso di un conduttore uniti all’abbaio festante ed allo scodinzolio del suo compagno a quattro zampe; potremo dire quella è l’agility che vale la pena di vivere.

Maurizio Susmel educatore cinofilo - istruttore - addestratore ENCI - FISC Give me Five! - That’s Agility - Kingdomsky

SettimoLink